Strumenti personali
 

Il significato della stretta della mano sinistra

Stretta_sinistra

Ancora oggi, per salutarsi, gli scout si stringono tradizionalmente la mano sinistra. Non sappiamo esattamente perché nel mondo intero gli scout si stringono la mano sinistra. Esistono differenti spiegazioni. Ancora più oscura, è la ragione per la quale il mignolo è scostato ed incrociato con quello della persona di fronte. Anche l'origine di questa tradizione arriva probabilmente dall'Africa, dove Baden-Powell aveva sentito la seguente leggenda:

Si trattava di due tribù vicine che erano in disputa permanente e che combattevano delle guerre spietate. Poi uno dei due capi di tribù realizzò che per le due tribù sarebbe stato meglio vivere in pace. Convocò il consiglio della sua tribù e decisero di trovare un accordo con i loro vicini. Un poco più tardi i due popoli guerrieri si incrociarono di nuovo. Il capo guerriero di una delle truppe, - alla sorpresa dell'altro -, gettò le sue armi, al posto di cercare il conflitto. Tese la sua mano sinistra in segno di amicizia e di fiducia verso l'avversario. Dall’allora, se si salutavano con la mano sinistra, era segno che si trattava di un incontro amichevole ed il gesto poté essere utilizzato anche come un tipo di segno segreto.

Più tardi, quando BP fondò lo scoutismo, sapeva, che sia le ragazze che i ragazzi si affascinavano per dei segni segreti ed introdusse il saluto con la mano sinistra. Di tendere la mano sinistra significava mostrare fiducia reciproca. Questo significato può essere sottolineato dal fatto che la mano sinistra è il più vicino al cuore.

Movimento Scout Svizzero

Speichergasse 31
3011 Bern

Tel. +41 31 328 05 45

info@msds.ch

Segretariato generale di
Movimento Scout Svizzero


Movimento Scout Svizzero (MSS)
Speichergasse 31
3011 Bern   (pianta)

Tel.: +41 31 328 05 45  (numeri di telefono dei collaboratori di segretariato generale)
Fax: +41 31 328 05 49

info@pbs.ch


orario




In caso di crisi: Helpline Scout

Tel.: 0800 22 36 39
(dall’estero: +41 44 655 12 80)

365 giorni all'anno, 24 ore su 24