Strumenti personali
 

Bine ati venit - Benvenuti

L'associazione scoutistica romena AGGR ((Asociatia Ghidelor si Ghizilor din Romania) è stata fondata nel 1991. Poco dopo al Movimento Scout Svizzero è stato chiesto dall'associazione mondiale delle esploratrici (WAGGGS) per una possibile organizzazione di parteneriato per la Romania. Nel frattempo sono trascorsi alcuni anni e le due associazioni si sono arricchite di numerose esperienze.

La Romania si trova tra l'Ungheria, la Serbia, la Bulgaria, l'Ucraina, la Moldavia e il Mar Nero. Il paese sfaccettato e afffascinante offre un paesaggio molto variato. Spiagge estese sulla costa del Mar Nero, il misterioso delta del Danubio come immenso paradiso per gli uccelli, ripide montagne, colline boschive e infinite pianure. Tutto ciò crea una colorata gamma della quale possono rallegrarsi soprattutto coloro che vogliono evitare il turismo di massa.

I romeni sono un popolo tollerante, generoso e molto ospitale. Durante la dominazione plurisecolare hanno imparato a gestire in modo autonomo le situazioni più ostiche. Questo bel paese è stato saccheggiato più volte da popoli stranieri. Gli slavi come primi occupanti hanno caratterizzato la lingua e i costumi della Romania. Ciò vale soprattutto per le feste religiose e le relative usanze. La maggior parte dei quasi 23 milioni di romeni sono di religione greco-ortodossa. In Romania si sono insediate numerose minoranze delle quali la popolazione ungherese rappresenta il principale gruppo marginale della famosa Transilvania. Anche russi, cechi e tedeschi si sono insediati in Romania. Inoltre il numero di Rom nel paese è in costante aumento a causa del loro elevato tasso di natalità. La lingua rumena fa parte del ceppo delle lingue romanze. Nonostante la sua lunga isolazione dall'occidente, la lingua ha conservato strutture latine che si sono costantemente sviluppate e pertano difficili da riconoscere. Il vocabolario romeno contiene molti elementi slavi e francesi.

Con il congresso di Berlino, la Romania è stata riconosciuta nazione indipendente nel 1878. Le singole regioni si sono unite dopo o hanno dovuto essere nuovamente cedute. Dopo la seconda guerra mondiale sono giunti al potere i comunisti. Il principale dittatore del partito comunista romeno era Nicolae Ceaucescu. Fino alla sua sanguinosa caduta nel dicembre del 1989 ha governato con pugno di ferro ed era posseduto da manie di grandezza. Così lui e il suo governo hanno creato nella capitale Bucarest la gigantesca "casa del popolo" nella quale oggi si trova il parlamento nazionale. L'obiettivo del comunismo era quello di offrire a tutti i romeni le stesse possibilità e proprietà. Così le vecchie case sono state distrutte per costruire i cosiddetti plattenbauten per tutti.  Ne dovevano seguire centri regionali. Fortunatamente la concretizzazione di questo progetto è iniziata solo poco prima della caduta di Ceaucescu cosicché ancora oggi numerose zone hanno potuto conservare la loro bellezza. Oggi la Romania è una democrazia ed è membro dell'Unione Europea. Ma la corruzione rende difficile anche oggi la vita di molti abitanti. Nel paese il divario tra ricchezza e povertà è sempre più grande. Il reddito medio è di circa duecento franchi.  

Movimento Scout Svizzero

Speichergasse 31
3011 Bern

Tel. +41 31 328 05 45

info@msds.ch

Segretariato generale di
Movimento Scout Svizzero


Movimento Scout Svizzero (MSS)
Speichergasse 31
3011 Bern   (pianta)

Tel.: +41 31 328 05 45  (numeri di telefono dei collaboratori di segretariato generale)
Fax: +41 31 328 05 49

info@pbs.ch


orario




In caso di crisi: Helpline Scout

Tel.: 0800 22 36 39
(dall’estero: +41 44 655 12 80)

365 giorni all'anno, 24 ore su 24