Strumenti personali
 

Il consolidamento della partnership

Tra il 2002 e il 2005 è seguito il consolidamento della collaborazione tra il Movimento Scout Svizzero (MSS) e l'AGGR. Dopo che l'associazione romena non sembrava svilupparsi molto, l'equipe Romania ha cercato delle possibilità per forzare la realizzazione dei requisiti per l'adesione al WAGGGS

Da un lato in numerosi colloqui, scambi di e-mail e colloqui telefonici con AGGR è stato elaborato un contratto di cooperazione con chiari obiettivi, dall'altro i formatori dovevano recarsi ancora una volta in Romania per un lungo soggiorno. Così da inizio aprile a fine settembre 2002, Sabine Germann v/o Gazelle e David Sidler v/o sono rimasti in Romania.

Era in programma che Sabine Germann lavorasse a Bucarest primariamente con la direzione dell'associazione alla realizzazione degli obiettivi del contratto di coooperazione e che David Sidler sostenesse a Iasi la sezione locale. Dopo il rafforzamento di Cluj, grazie al soggiorno di Heidi Appenzeller, si voleva sviluppare ulteriormente anche una seconda regione. Iasi sembrava una sezione ben funzionante: nell'estate 2001 la sezione di Marsens VD ha effettuato un campo con gli scout di Iasi e infine invitato due animatori a un corso per responsabili dell'associazione cantonale vodese. Nel 2000, anche Heidi Appenzeller aveva avuto una buona impressione di questa sezione. Tuttavia, presto, dopo il ritorno di David Sidler si è costatato che la sezione stava sciogliendosi. Il team dei responsabili aveva avuto degli screzi e il funzionamento degli scout ne aveva risentito. David Sidler ha cercato di salvare il salvabile incontrandosi regolarmente con diversi monitori per farli tornare sui loro passi. Nello stesso tempo ha cercato di trattenere un gruppo di motivati scout della terza branca per formare una nuova generazione di responsabili. Nonostante i contatti e le discussioni intense, David Sidler e il gruppo di progetto svizzero hanno dovuto ammettere che il gruppo non era più salvabile. Dopo quattro mesi David Sidler si è recato a Bucarest per offrire sostegno al lavoro dell'associazione.  

Là Sabine Gemann aveva nel frattempo svolto altri compiti in agenda. Invece di affrontare la programmazione strategica degli anni seguenti, in base al contratto di cooperazione stipulato in giugno con una direzione dell'associazione motivata e lavorare alla realizzazione dei requisiti per l'adesione, ha dovuto ricostruire un team distrutto: WAGGGS aveva deciso di revocare l'aiuto ad AGGR a causa della situazione senza speranza dell'associazione. Così David Sidler e Sabine Germann si sono impegnati per rimotivare la direzione dell'associazione e fare tutto assieme a loro per soddisfare i requisiti per un'adesione alla WAGGGS. Ciò è potuto avvenire solo grazie alla presenza dei due formatori elvetici presenti sul posto. La direzione dell'associazione ha potuto vedere progressivamente cosa era in grado di fare. La programmazione strategica ha potuto essere valutata a partire dal 1998 e una seconda è stata eseguita fino al 2005. Si è rielaborato il programma e preparato un modello formativo. I due documenti sono stati approvati dalla WAGGGS.

Per forzare la crescita di AGGR il gruppo di progetto in accordo con la direzione dell'associazione AGGR ha deciso di avviare tramite il credito per la gioventù orientale il cosiddetto „Service de Developpement“ : dal 1.8.2002 al 31.12.2003 una monitrice ha viaggiato attraverso il paese (nei primi dieci mesi sostenuta da un'altra impiegata a tempo parziale) per aprire nuovi gruppi, reclutare monitori, formarli ed effettuare con i nuovi gruppi il primo campo. Il gruppo di progetto aveva discusso ripuetutamente questa idea ma non si osava assumere  qualcuno in un contesto volontario, non sembrava conforme agli scout. Tuttavia AGGR doveva raggiungere i 1000 membri per potere aderire e nel 2002 questa procedura sembrava l'ultima possibilità per ottenere ciò. Il progetto ha avuto molto successo. In breve tempo il numero di membri si è moltiplicato e nuovi gruppi spuntavano come funghi in tutto il paese. Dal 2002 al 2003 l'associazione è passata da 329 a 627 membri, nel 2002 c'erano gruppi in tre località, nel 2003 in nove. Con ciò veniva posata la prima pietra per la crescita: nel 2004 AGGR è passata a 787 membri in undici località, sebbene „Service de Developpement“ non funzionasse più.

 

Il 6 settembre 2002 è stata ufficialmente inaugurata la sede associativa dell'AGGR. Erano presenti tra gli altri Mario Ruse (Segretario del ministerio per gioventù e sport), Narcis Iordache (presidente del settore 3 di Bucarest), Eric Mayoraz (Rappresentante dell'Ambasciata svizzera in Romania), Sandra Maissen (Presidentessa dell'MSS), Liliana Pagu (Presidentessa dell'organizzazione delle donne della Romania), Daniela Radu (Rappresentante dell'associazione giovani donne cristiane in Romania). L'inaugurazione ha offerto a AGGR la possibilità di farsi conoscere e di creare delle relazioni. Inoltre, dopo una presentazione dell'associazione presso il segretario del ministero per la gioventù e lo sport  (Mario Ruse), è nata una collaborazione ufficiale tra stato e AGGR. Dalla fine del 2002 le strutture dell'associazione sono chiare e funzionali. Il modello formativo corrisponde alle esigenze di AGGR e il programma soddisfa la situazione della Romania. La direzione dell'associazione intende ottenere dei finanziamenti per dei progetti concreti che corrispondono anche alle sue esigenze. Soprattutto la presidentessa si presenta con vigore agli occhi dell'opinione pubblica posizionando AGGR come associazione per ragazze e giovani donne.

Da settembre a dicembre 2003 Christof Meier v/o Merlin era a Bucarest. Il suo soggiorno prevedeva compiti diversi rispetto alle precedenti visite: ha accompagnato la monitrice del „Service de Developpement“ nel suo viaggio attraverso il paese e l'ha aiutata nel reclutamento di nuovi monitori e nella loro formazione e motivazione. Con la sua presenza le attività della monitrice hanno acquisito una maggiore importanza e hanno dimostrato che gli scout sono un'organizzazione internazionale. Ha aiutato nell'organizzazione dell'AD 2003, ha fornito input per l'elaborazione di diversi strumenti nell'ambito del programma ed ha contribuito alla redazione di richieste per il finanziamento di diversi progetti. All'AD dell'autunno 2003 era presente anche Heather Roy, segretaria generale di WAGGGS-Europe. Ciò ha offerto l'opportunità di alcune sedute nelle quali hanno potuto essere coordinati gli obiettivi di AGGR con quelli di WAGGGS. Inoltre la sua visita ha significato una collocazione di AGGR in un paese C.

Poiché il finanziamento tramite il credito alla gioventù orientale era limitato nel tempo, è stato stabilito con la direzione dell'associazione di AGGR che la Svizzera si ritirasse gradatamente dal finanziamento dell'associazione. Nei primi anni la contabilità di AGGR avveniva in Svizzera e AGGR prelevava tramite una carta EC  svizzera i soldi da un conto svizzero per tutte le attività dell'associazione. In un'altra fase, l'AGGR ha ricevuto più volte all'anno un importo da versare, doveva fare autonomamente la contabilità e il budget e aprire un conto proprio. Per preparare questo cambiamento di sistema, Claire-Isabelle Heritier ha tenuto a Bucarest nel febbraio del 2002 un workshop sul tema contabilità, budget, scrittura di richieste di finanziamento. Nel 2003 AGGR ha ricevuto un importo di 15000 franchi, nel 2004 erano 10000 franchi e nel 2005 5000. Inoltre sono giunti altri contributi per le segretarie impiegate, il „Service de Developpement“ e le singole regioni.

Dal 2006 l'associazione devi finanziarsi autonomamente. Questo non è semplice in un paese in cui il reddito medio è di 150 franchi e la maggior parte delle persone deve avere più di un lavoro per tenersi a galla. La quota associativa è di 0.8 franchi. La direzione dell'associazione di AGGR ha spesso cercato di ricevere fondi per i progetti. All'inizio si crearono progetti tramite i quali si potevano finanziare le proprie cose (per es. il progetto di una brochure per l'educazione alla democrazia per poter comperare una fotocopiatrice per l'associazione). Questi progetti hanno richiesto alla direzione dell'associazione molto tempo, che è poi mancato alle attività quotidiane. Tra l'altro la direzione dell'associazione è stata brava a creare progetti dalle attività quotidiane e quindi a richiedere dei fondi a diverse fondazioni e organizzazioni. Così nel 2003 hanno potuto essere completamente finanizati tutti i corsi per formatori tramite il progetto gioventù dell'UE. E dall'inizio del 2005 riprende il  „Service de Developpement“, che è finanziato con un importante contributo dell'ufficio per la cooperazione del DSC a Bucarest, annesso all'ambasciata svizzera. 

Negli anni 2003 e 2004 hanno potuto essere consolidati e approfonditi i punti raggiunti nel 2002 (strutture, formazione, programma, finanze, PR), ed è stata sviluppata l'associazione nelle singole regioni del paese (numero di membri, strutture). Nel 2004 è stata organizzata da AGGR la prima AD completamente senza l'aiuto della Svizzera. Invito e documentazione sono stati spediti ai membri, era rappresentata ogni regione, sono stati rispettati gli statuti, le elezioni hanno avuto luogo, il programma del giorno e il budget per il 2005 sono stati presentati, l'evento è stato sponsorizzato. Nel 2004 l'AGGR ha inoltrato a WAGGGS la richiesta per un microprogetto: per un anno doveva essere impiegata una segretaria generale che si occupasse dei lavori stampa e dei progetti di finanziamento. Questa richiesta è stata approvata dalla WAGGGS. Nel 2004 un membro della direzione di AGGR faceva parte del comitato organizzativo per il seminario WAGGGS/WOSM sul tema partenariato. In questo modo AGGR ha preso per la prima volta attivamente parte agli avvenimenti del WAGGGS. Inoltre i membri dell'associazione sono attivi in un contesto e i membri della direzione dell'associazione hanno tenuto nell'estate 2004 a Barcellona due workshop al World Youth Festival.

Il 2002  può essere definito l'anno di svolta del progetto - era anche un punto di svolta nel lavoro del gruppo di progetto. Questo era inizialmente il motore di AGGR, è diventato mentore e coach, e a partire dall'AD del 2004 consulente che aiuta a richiesta. L'equipe aveva sempre più tempo per altre attività e ha potuto concentrarsi sui settori dei quali possono beneficiare i membri dell'MSS: scambio tra gruppi, campi, volontari diretti in Romania. Nella corrispondenza si è regolarmente informato sul progetto e si ha portato l'attenzione sulle possibilità di partecipare ai corsi per monitori romeni come coach della direzione, si sono cercate sezioni per cooperazioni con gruppi romeni e persone che volevano sostenere per lungo tempo AGGR sul posto. Sette monitori dell'MSS partecipano nell'estate 2005 a un campo per monitori dell'AGGR. Con il libretto "Viaggio in Romania" nella corrispondenza 1/05 e con i corsi devono essere maggiormente sensibilizzati i monitori per il progetto Romania

Movimento Scout Svizzero

Speichergasse 31
3011 Bern

Tel. +41 31 328 05 45

info@msds.ch

Segretariato generale di
Movimento Scout Svizzero


Movimento Scout Svizzero (MSS)
Speichergasse 31
3011 Bern   (pianta)

Tel.: +41 31 328 05 45  (numeri di telefono dei collaboratori di segretariato generale)
Fax: +41 31 328 05 49

info@pbs.ch


orario




In caso di crisi: Helpline Scout

Tel.: 0800 22 36 39
(dall’estero: +41 44 655 12 80)

365 giorni all'anno, 24 ore su 24